Turista napoletano ucciso a Miami, è giallo

NAPOLI- Un napoletano di 31 anni, Carlo Marigliano, e’ stato ucciso a Little Rock, in Arkansas. L’omicidio a colpi di arma da fuoco risale a venerdi’ scorso e le autorita’ stanno indagando per accertare la dinamica dei fatti. Secondo quanto raccontato dal padre, tassista a Napoli, ai suoi colleghi, il 31enne si era recato in America – la meta era Miami dove lo avrebbero raggiunto anche la moglie e i suoi due figli – per incontrare alcuni parenti. Marigliano è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco mentre era a bordo di un’automobile noleggiata. A Napoli aveva lavorato in una salumeria, poi aveva provato a fare lo stesso lavoro del padre ed ultimamente sembra che facesse l’agente di commercio. I tassisti napoletani stanno avviando una raccolta fondi per consentire alla famiglia il rientro della salma in Italia. (Ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online