No Banner to display

Camorra, a Napoli si torna a uccidere: freddato il figlio del boss degli scissionisti

NAPOLI – La camorra torna a uccidere a Napoli. In un agguato nella notte è stato ucciso Nicola Notturno, 21 anni, ammazzato con numerosi colpi di pistola in via Ghisleri nel quartiere di Scampia. Inutili i tentativi di salvarlo dei medici del 118: il giovane è deceduto durante il trasporto all’ospedale San Giovanni Bosco.  Già noto alle forze dell’ordine, Nicola era il figlio del boss Raffaele Notturno, dell’omonimo gruppo del clan degli Scissionisti e nipote di Gennaro, il boss pentito da un mese che sta ricostruendo dinanzi ai magistrati della Dda di Napoli le “origini del male”. Le indagini sono state affidate alla Squadra mobile di Napoli e agli agenti del commissariato di polizia di Scampia. La pista privilegiata è quella della vendetta: con quest’omicidio eccellente, i sicari avrebbero inviato un messaggio al boss pentito. Nicola Notturno è stato ucciso con almeno dieci colpi di pistola: a terra, infatti, sono stati ritrovati dieci bossoli e un’ogiva. (il mattino.it)


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com