Camorra, arrestato il boss latitante Mascitelli: si nascondeva a casa del nipote

GIUGLIANO –  I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania e del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno catturato il ricercato Bruno Mascitelli, detto “ ‘o canotto”, un 53enne ritenuto il reggente dell’omonimo gruppo camorristico operante tra napoli e l’hinterland a nord est della provincia di Napoli. L’uomo, che si era dato alla macchia da maggio 2017 per sfuggire a un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale, dovrà espiare 7 anni, 4 mesi e 15 giorni di reclusione per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. I militari dell’Arma lo hanno scovato nell’appartamento del nipote, nella periferia di Giugliano; quando vi hanno fatto irruzione hanno trovato il ricercato in pigiama in compagnia del nipote: entrambi attendevano il rientro della compagna di Mascitelli, che era andata a comprare la cena. Il ricercato non ha opposto resistenza o cercato di guadagnare la fuga, lasciandosi tranquillamente ammanettare. Dopo le formalità di rito è stato accompagnato al carcere di Poggioreale.


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com