Estorsioni a sacrestano, fedeli e sacerdote durante la messa: arrestato 45enne a Napoli

NAPOLI – Dovrà rispondere di 2 estorsioni, una “semplice” e una “aggravata” A.S., di Barra. Il 23 agosto entrò nella sacrestia di una parrocchia a Ponticelli e inveì contro il sacrestano: se non gli avesse dato del denaro non se ne sarebbe andato, anzi avrebbe anche aggredito 2 fedeli lì presenti; si parò poi davanti alla porta per impedire alle vittime di uscire. I 3 malcapitati si trovarono costretti a svuotare i portafogli e a mettere insieme quello che avevano, 16 euro: A. imprecò che era troppo poco, ma arraffò il denaro e andò via lasciando in pace le vittime. A inizio settembre, stesso copione nelle navate di una chiesa a San Giorgio a Cremano. durante tutta la funzione A. minacciò il sacerdote che se non gli avesse consegnato denaro avrebbe messo una bomba nella parrocchia. smise di urlare e proferire minacciare solo quando ebbe in mano 15 euro. Su tali episodi hanno indagato i carabinieri della stazione Barra, delineando un quadro accusatorio nei confronti dell’uomo, condiviso dall’autorità giudiziaria, che ha emesso a carico dell’indagato una ordinanza di custodia cautelare in regime domiciliare.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online