Facevano prostituire minorenni, 3 arresti in Irpinia

MERCOGLIANO- Marinavano la scuola e si prostituivano con uomini adulti, anche anziani. E’ il terribile scenario che emerge dalla operazione dei carabinieri di Avellino che hanno arrestato tre persone per induzione e sfruttamento della prostituzione minorile, atti sessuali a pagamento con minori, violazione della legge “Merlin” sulla prostituzione. Indagini che si sono svolte dal maggio del 2016 al marzo del 2017 attraverso le quali si è scoperto che uno degli arrestati che gestiva un circolo ricreativo privato ad Avellino, molto frequentato da studenti, induceva ragazzine a fare sesso con lui ed altri due indagati in cambio di denaro. Il titolare del circolo è in carcere, gli altri due uomini ai domiciliari. L’uomo, 70enne di Mercogliano, nell’ambito dell’attività di gestione del suo locale “avvicinava” ragazze minorenni frequentatrici del circolo in particolare  quando marinavano la scuola e, prospettando loro la possibilità di lavorare sia presso il circolo che in altre attività e promettendo un cospicuo guadagno economico, le invogliava a dimostrarsi “disponibili alle avance” sue e dei clienti e, una volta percepito il loro stato di bisogno economico e approfittando della loro fragilità emotiva connessa alla giovane età, le invogliava ad avere rapporti sessuali con lui ed in altre circostanze organizzava incontri tra le ragazze e gli altri due soggetti colpiti dal provvedimento, 85enne e 50enne entrambi della provincia di Avellino. Incontri sessuali che avvenivano presso il circolo, in un’area riservata o presso magazzini e altri luoghi, Le minorenni “guadagnavano”poche decine di euro fino a cifre più importanti.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online