Nola, 2817 avvocati al voto per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine

Domani mattina inizia la tornata elettorale forense per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola, che resterà in carica fino al 31 dicembre 2018. Sono 2817 gli avvocati iscritti all’Ordine bruniano chiamati alle urne presso il seggio elettorale allestito al Palazzo di Giustizia di Nola – Reggia degli Orsini, il 12, 13 e 14 ottobre dalle 9 alle 13. Per la prima volta dalla istituzione del Foro di Nola, avvenuta il 14 aprile 1994, saranno ventuno e non quindici i consiglieri da eleggere per la consiliatura che sarà la più breve della storia.             All’esito delle verifiche della Commissione elettorale l’elenco degli Avvocati che hanno presentato la propria candidatura, secondo l’ordine di presentazione, è il seguente:

  1. SPOSITO ROSA
  2. RACHIGLIO GIUSEPPE
  3. TANZILLO PALMIRA
  4. LEONE RITA
  5. LIPPIELLO MARIA
  6. SOVIERO SALVATORE GIANLUCA
  7. LO SAPIO GIOACCHINO MAURIZIO
  8. URRARO FRANCESCO
  9. BARONE CIRO
  10. BOCCIA GIUSEPPE (detto ANTONELLO)
  11. BOCCIA RAFFAELE (detto LELLO)
  12. CACCIA UMBERTO
  13. CARBONE FELICE
  14. FERRARO ITALIA (detta ILIA)
  15. MONTANO ROSSELLA
  16. NAPOLITANO SONIA
  17. PASCALE LUIGI
  18. PICCOLO PASQUALE
  19. RAGOSTA MICHELE
  20. SANNINO NICOLETTA
  21. SEBASTIANI ANNALISA
  22. SESTO CIRO
  23. TRAVAGLINO SALVATORE
  24. CURCIO RAFFAELE
  25. BIANCO GIOVANNI
  26. PANDICO SALVATORE
  27. BRAVACCIO ARISTIDE
  28. MARRAZZO UMBERTO
  29. MOSCA GIUSEPPE
  30. VOLPE GABRIELE
  31. LORIA FIORELLA
  32. ALBARELLA GIULIANA
  33. LOMBARDI ROSALBA
  34. GUASTAFERRO ANNA
  35. GIANNIELLO RACHELE

 

Si vota con le nuove regole introdotte dalla legge n. 113 entrata in vigore a luglio scorso. Ciascun elettore potrà esprimere al massimo quattordici preferenze. La principale novità consiste nella introduzione del voto di genere: se gli avvocati votati appartengono ai due generi, a quello meno rappresentato è attribuito almeno un terzo del numero massimo di preferenze esprimibili, cioè cinque. Per converso, l’elettore non potrà esprimere per avvocati di un solo genere un numero di voti superiore ai due terzi del numero massimo di preferenze esprimibili, ovvero nove.

L’eccesso di preferenza a favore di un genere è sanzionata dalla legge con la nullità delle preferenze in surplus per il genere più rappresentato, a partire dal nominativo indicato per ultimo sulla scheda. La medesima conseguenza è prevista anche in caso di superamento del numero delle preferenze esprimibili, limitatamente ai voti eccedenti la quattordicesima preferenza.

A sovrintendere a tutte le operazioni di voto e di scrutinio sarà la Commissione elettorale, designata dal Consiglio dell’Ordine uscente, e composta dagli avvocati: Giuseppina Manfredi (Presidente), Antonella Celardo (Segretario), Sabatino Rainone, Francesco Franzese, Gennaro Esposito, Daniela Rescigno, Marilena Saccone, Michele Alicino, Virginia Correale, Anna Iossa e Carmine Amatucci.


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com