Ladri acrobati in azione, allarme furti a Monteforte Irpino

MONTEFORTE IRPINO (Bianca Bianco Il Mattino)  – Tre colpi tentati, un furto messo a segno e quattro fogli di via. Notte movimentata lungo via Nazionale a Monterforte Irpino. Banditi scatenati e carabinieri in azione fino all’alba per stanare la banda di malviventi che ha agitato il sonno dei residenti lungo un tratto dell’arteria che porta ad Avellino. Il bilancio è di un furto messo a segno in una palazzina di tre piani che affaccia sulla trafficata strada e quattro persone allontanate perché si aggiravano con fare sospetto tra le strade del paese. Stando a quanto ricostruito, a colpire è stata una banda di ladri “acrobati”, capaci di arrampicarsi sino al terzo piano del palazzo preso di mira e svaligiarlo. Un modus operandi non nuovo: i malintenzionati, dotati di grande abilità ed equilibrio, raggiungono la casa individuata arrampicandosi lungo le grondaie, aprendo poi con estrema facilità porte e finestre praticando piccoli fori. Ad allertare i carabinieri della stazione di Monteforte sono state diverse segnalazioni nel cuore della notte di cittadini spaventati da ombre e strani rumori provenienti dall’esterno delle loro abitazioni. Tre i casi di tentativi di effrazioni, il quarto è invece andato a segno. I banditi, arrampicandosi forse dalle tubature esterne di una palazzina di via Nazionale, sono arrivati all’appartamento al terzo piano abitato da alcuni ragazzi in quel momento non presenti. I ladri hanno adocchiato la cassaforte che custodiva tutti i gioielli di famiglia, l’hanno aperta e portato via il bottino di diverse migliaia di euro. La banda avrebbe lasciato tracce del suo passaggio su cui lavorano i carabinieri, coordinati dal tenente Gianluca Candura, che hanno lavorato nel corso della notte per risalire agli autori delle incursioni. La “controffensiva” dei militari dell’Arma per contrastare i reati predatori ha portato i primi frutti. I carabinieri hanno sorpreso quattro uomini provenienti dalla provincia di Napoli che si aggiravano con fare sospetto e senza alcun motivo nei pressi di alcune villette isolate di Monteforte. I quattro, di età compresa tra i 30 ed i 50 anni, sono stati portati in caserma per accertamenti, visti i numerosi precedenti emersi durante i controlli soprattutto per furti, e sono stati raggiunti da foglio di via obbligatorio. Continuano nel frattempo le indagini per risalire alla banda di razziatori acrobati, forse di origine slava viste le modalità con cui hanno agitato, che hanno svaligiato l’abitazione di via Nazionale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online