No Banner to display

Pozzuoli, camorra: duplice omicidio nel 2007, 4 arresti

POZZUOLI – I carabinieri hanno fatto piena luce su un duplice omicidio di camorra maturato il 19 giugno del 2007, nel rione Toiano di Pozzuoli, identificando organizzatori, mandanti ed esecutori materiali dell’uccisione di Domenico Sebastiano e Raffaele Bellofiore, all’epoca dei fatti capi del clan “Sebastiano-Bellofiore”. Secondo gli investigatori, a emettere la “condanna a morte” e ad eseguirla, con altre persone nel frattempo decedute, furono i vertici dei gruppi camorristici “Longobardi-Beneduce” e “Del Bivio”, entrambi attivi per il controllo degli affari illeciti nell’area flegrea. Si tratta di quattro persone attualmente detenute per altri reati di tipo associativo, due delle quali hanno ricoperto il ruolo di organizzatori e mandanti e altri due quello di esecutori materiali. Il duplice omicidio fu deciso per eliminare gli avversari e acquisire il completo controllo dei traffici illeciti nell’area flegrea. Del gruppo di fuoco fecero parte almeno quattro persone, arrivate a bordo di un furgone rubato davanti a un bar della zona: scesero dal mezzo armate di fucili a canne mozze e spararono numerose volte alle vittime, che per cercare scampo si diedero alla fuga e tentarono di nascondersi in un parco e tra le colonne di un porticato. Il provvedimento, emesso da Gip di Napoli su richiesta della Dda, si basa anche su dichiarazioni di collaboratori di giustizia che hanno militato in entrambi i clan, passando dai Sebastiano-Bellofiore ai Longobardi-Beneduce in ossequio alla logica del “transito imposto ai vinti”.


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com