Solfatara: sciame sismico nell’area flegrea, decina scosse

POZZUOLI – Uno sciame sismico ha interessato ieri mattina l’area tra Pisciarelli e gli Astroni, a sud-ovest del vulcano Solfatara. L’evento sismico ha suscitato apprensione nei residenti del quartiere Solfatara e sulla direttrice del litorale di via Napoli. Lo scosse, almeno una decina, informano dall’ufficio monitoraggio dell’Osservatorio Vesuviano, hanno presentato il punto massimo alle 9,31 con un evento di magnitudo 1,3, epicentro appunto tra l’area di Pisciarelli e l’oasi degli Astroni con profondità 1200 metri.  “Lo sciame di ieri mattina rientra nella norma dei fenomeni bradisismici che caratterizzano questa area – ha detto il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia -. Non vedo novità rispetto a quanto è stato riferito ieri sera dai responsabili della Protezioni Civile nazionale e dell’Ingv. Le scosse le ho avvertite anch’io questa mattina: c’è stato solo un piccolo sussulto, non ho avvertito boati. Niente di nuovo che possa allarmare. Noi continuiamo a mantenere l’attenzione alta proprio perché ci troviamo in una zona sismica”. Un giorno prima il responsabile nazionale della Protezione Civile, Angelo Borrelli, aveva detto, incontrando i cittadini di Pozzuoli: “Sappiamo che questa è un’area esposta a rischio, il vulcano è un vulcano sostanzialmente attivo, abbiamo in atto un’intensa attività di monitoraggio, incrementata dal 2012 con il passaggio al livello di allerta giallo. Fino ad oggi non abbiamo avuto comunicazioni di cambiamenti di stato o di condizioni che possono consigliare un innalzamento del livello di allerta”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com