Tre cacciatori denunciati dai carabinieri, sequestrate armi e munizioni in Irpinia

AVELLINO – Con la stagione della caccia si intensificano i controlli dei carabinieri del Comando Provinciale di Avellino finalizzati al rispetto sia della normativa in materia di armi e munizioni sia delle norme che regolano l’attività venatoria. A San Nicola Baronia, i carabinieri della stazione di Castel Baronia hanno sorpreso due cacciatori della provincia di Foggia che in orario notturno ed in zona vietata stavano effettuando l’attività venatoria. Unitamente al fucile, legalmente detenuto, venivano sottoposti a sequestro le cartucce nonché un piede di porco ed un coltello a serramanico rinvenuti a seguito di perquisizione effettuata a bordo del loro fuoristrada. Oltre alla deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento, per i due scattava la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. A Savignano Irpino, imilitari della locale Stazione hanno denunciato un anziano del posto, sorpreso a caccia in zona vietata. A seguito di controllo i militari operanti rinvenivano in possesso del cacciatore 5 esemplari di  volatili di specie protetta (starne), sottoposti a sequestro insieme al suo fucile calibro 12 e relativo munizionamento. In entrambi i casi sono stati ritirati i libretti personali per porto di fucile.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online