Cercola, lancia vasi e prende a calci e pugni mamma e sorella: arrestato

CERCOLA – I carabinieri della tenenza di Cercola hanno arrestato per lesioni nonché per resistenza e minaccia a un pubblico ufficiale un 41enne del comune vesuviano. E’ stato hanno bloccato mentre provava ad allontanarsi dalla sua abitazione dove aveva aggredito la mamma e la sorella: pugni e calci, casa sottosopra, lancio di vasi di piante, ingiurie e minacce. Quando si è trovato i militari davanti li ha insultati, spintonati, minacciati e si è dimenato per evitare l’arresto, ma è stato immobilizzato. Ricostruiti velocemente i fatti, il 41enne è stato arrestato, mentre le donne sono state affidate alle cure dei sanitari della clinica “Villa Betania”. La madre ne avrà per 25 giorni, sua figlia per 15: la prima è stata ricoverata per frattura alle costole, traumi cranici, numerose contusioni al volto e al torace, la seconda ha riportato contusioni agli arti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com