Camposano, appello di don Aniello: stop alla fuga dalla scuola del paese

CAMPOSANO – Dare valore alla scuola ed impedire la fuga dalle aule del paese verso classi dei Comuni vicini. E’ l’auspicio di don Aniello Manganiello, parroco e fondatore dell’associazione “Ultimi”,  venuta fuori nel corso di un incontro pubblico svoltosi nell’aula consiliare di Camposano organizzato dal presidente del consiglio di istituto della scuola Virgilio Gennaro Acierno, del comitato genitori, della preside, dei professori e dell’associazione Ultimi e alla presenza anche dell’assessore Gavino Vetrano. Una vera e propria emergenza, secondo il parroco, l’abbandono della didattica offerta a Camposano in favore di scuole di comunità confinanti; una emergenza che si aggiunge ad altre come la fuga dei giovani al Nord, la desertificazione industriale, la cementificazione scellerata, la mancanza di lavoro. Durante l’incontro i docenti hanno illustrato l’offerta formativa della scuola: “E’ stato un dibattito sereno- commenta don Aniello- nel pieno rispetto delle visioni differenti. Valorizzare il meglio, aggredendo le criticità, riscoprendo il dialogo attraverso il confronto rinunciando a seminare le falsità, costituiscono la strategia migliore per dare maggiore forza e spinta positiva alla scuola, unico presidio rimasto di legalità. Non si cambiano le cose scappando, convinti che l’erba del vicino sia migliore, ma rimanendo nel proprio territorio per far crescere ancora di più la bella eredità che i nostri antenati ci hanno lasciato”. “Un solo incontro non può cambiare di incanto le cose- continua il sacerdote – ci vuole altro. Siamo disposti, noi organizzatori,  a farci promotori di un percorso che punti ad un rilancio della nostra scuola, perché possa diventare sempre più un faro per tutto il territorio con l’apporto dei docenti che siano disposti a rivedere la didattica, il modo di porsi nei confronti degli studenti. Una modalità caratterizzata dal rispetto, dalla pazienza, dal cuore”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online