No Banner to display

Coppa Italia, Nola regola il Picciola: finale più vicina

NOLA –  Il Nola 1925 apre il 2018 proprio come aveva chiuso il 2017 battendo con un ottimo 2-0 il Picciola (in campionato finì 1-3 a Pontecagnano) nel match di andata della semifinale di Coppa Italia Dilettanti. Di fronte ai propri tifosi (250 spettatori allo Sporting Club di via Seminario) gli uomini di mister Liquidato hanno mostrato nuovi, interessanti, segnali di crescita al cospetto di un Picciola mai domo che adesso sarà chiamato alla grande impresa casalinga per provare a ribaltare il risultato.

Il gol di Pasquale Scielzo

LA PARTITA – Mister Liquidato schiera i suoi con il collaudato 4-3-3: Falivene e Gioventù sulle fasce, Schioppa e Lenci in mezzo alla difesa, Olivieri, Vaccaro e Sacco in mezzo al campo, ed il tridente d’attacco composto da Scielzo, Zaccaro e Colonna. La scelta di mettere Sacco in mediana si rivela subito azzeccata perché dopo i primi 7’, caratterizzati da un paio di sortite offensive del Picciola, il Nola prende in mano il pallino del gioco. Scielzo da una parte e Colonna e Sacco dall’altra fanno il bello ed il cattivo tempo. Azioni sempre pericolose concretizzate al 13’ quando su cross di Colonna, Scielzo è il più lesto di tutti a stoppare in area e, da posizione leggermente defilata, infilare Amabile per la rete del vantaggio bianconero. E’ la svolta del match: il Nola inizia a macinare gioco, Zaccaro fa reparto da solo tenendo in costante apprensione la retroguardia salernitana. Un dominio territoriale quello nolano che si concretizza al 4’ del secondo tempo quando su azione di contropiede, Colonna mette al centro per Zaccaro che manda fuori giri la difesa del Picciola con un velo d’autore che consente a Vaccaro di infilarsi tra le linee difensive avversarie trovando il diagonale del 2-0. Mister Liquidato decide di cambiare mandando in campo D’Abronzo per Vaccaro. Il Nola continua ad attaccare a testa bassa mentre il Picciola si difende. Scielzo e Sacco confezionano la palla del 3-0 ma Amabile dice di no superandosi in tuffo. Un esausto Scielzo lascia il campo per Tagliamonte tra gli applausi scroscianti del pubblico di casa (per niente intimorito dalla pioggia) seguito poi da Sacco sostituito da Mocerino. Nel finale Improta (subentrato ad un ottimo Zaccaro) in un flipper a centro area, colpisce il palo di testa con Amabile battuto. Finisce 2-0, il sogno continua.

Carlo Sacco grande protagonista del match

PARLA SACCO – Grande protagonista del match e sempre più jolly a disposizione di mister Liquidato, Carlo Sacco, ha voluto spegnere i facili entusiasmi nel post gara: “Abbiamo vinto e giocato a tratti bene – ha dichiarato Sacco – ma adesso dobbiamo restare concentrati sia in campionato che in vista del ritorno. A Picciola non sarà semplice e quindi dovremo dare ancora di più per approdare in finale. Per quanto mi riguarda sono a completa disposizione del mister che di volta in volta decide dove e come schierarmi. Spero di fare bene – ha concluso il jolly bianconero – e di ripagare la fiducia della società”.

 


No Banner to display




No Banner to display





Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com