Napoli, Vomero: furti di scooter, carabinieri arrestano padre e figlio

NAPOLI – Era arrivato in piazza Fanzago alla guida di uno scooter rubato Davide Frattini, un 22enne di Marano di Napoli e stava per rubarne un altro che era parcheggiato: con un estrattore di serrature stava scardinando quella del veicolo preso di mira e se lo sarebbe portato via lasciando lì quello su cui era arrivato. Mentre armeggiava è stato bloccato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia vomero che lo hanno bloccato e arrestato. sotto la sella nascondeva giraviti e chiavi oltre che estrattori di serrature e centraline decodificate. il 22enne è stato sottoposto a fermo per ricettazione e possesso di arnesi da scasso. Nelle vicinanze di un’abitazione al Vomero di cui ha la disponibilità, inoltre, i carabinieri hanno trovato il padre, Roberto Frattini, 48enne. Alla vista dei carabinieri ha tentato di fuggire ma è stato rincorso e bloccato dopo una colluttazione. nella manica del giubbotto nascondeva un giravite; in cantina, invece, cacciaviti, tronchesi e 5 centraline decodificate per scooter. l’uomo è stato arrestato per resistenza a un pubblico ufficiale e possesso di arnesi da scasso. Al termine delle operazioni il 22enne è stato accompagnato a Poggioreale, mentre il 48enne dopo il giudizio direttissimo è stato condannato all’obbligo di firma presso la stazione carabinieri di Marano. Continuano comunque le indagini dei carabinieri  per fare luce su altri furti di scooter –Honda Sh, Piaggio Beverly e T-Max i prediletti- commessi in tutta Napoli ma soprattutto nel quartiere Vomero.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com