Nola, panificatore ruba energia elettrica per 42mila euro: arrestato

NOLA – Proseguono incessanti i controlli della Polizia di Stato per i furti di energia elettrica in numerosi esercizi commerciali del Nolano. Ieri gli agenti del commissariato di Nola hanno arrestato un uomo, 54enne di Nola, gestore di un panificio, per il reato di furto aggravato. L’uomo aveva alimentato la sua attività collegandosi direttamente alla rete Enel, realizzando, mediante manomissione del cavo elettrico della rete, un allaccio diretto per la sua attività commerciale di panificio con produzione e commercializzazione di prodotti di panetteria e dolciumi. L’allaccio, completamente abusivo, era stato fatto passare completamente sottotraccia, e solo con un intervento di rimozione è stato possibile raggiungere il cavo in rame utilizzato per il “furto”. La manomissione ha consentito all’uomo di eludere un consumo presunto che, da una successiva ricostruzione del personale Enel, ammonta ad 42.600 euro calcolato su una base di un prezzo medio dell’energia elettrica. L’uomo, giudicato per direttissima, ha patteggiato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online