Estorsioni su cantieri e slot machine, arrestato Peppe a lutamm

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della  stessa Dda, nei confronti di Giuseppe Verrone, detto “peppe a lutamm” , 34enne  affiliato clan dei casalesi fazione “Schiavone – Venosa”, già detenuto presso la casa circondariale di Nuoro. Due persone sono state inoltre denunciate. L’arresto riguarda due episodi di estorsione nei confronti di un imprenditore edile di San Cipriano D’Aversa al quale tra la fine dell’anno 2014 e l’inizio del 2015 sarebbe stata  richiesta la somma di 1500/2000 euro per poter proseguire con i lavori di costruzione di un’abitazione e ad una seconda estorsione posta in essere in danno di un installatore di slot machine costretto a versare agli indagati la somma complessiva di 1000 euro nel periodo marzo-aprile 2015 al fine di poter installare le proprie apparecchiature d’intrattenimento presso gli esercizi commerciali ubicati nel territorio di egemonia del clan.

 


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com