Inquinamento, sequestrato cimitero di auto

BELLIZZI-I carabinieri del Noe hanno sequestrato un fondo nell’area industriale di Bellizzi in cui era ospitato un cuori uso. I militari hanno scoperto che l’area di 3mila metri quadrati illecitamente destinata alla raccolta dei rifiuti (anche pericolosi, essendo i veicoli ancora dotati di componenti e materiali quali: accumulatori al piombo esausto, olio motore, fluidi refrigeranti, serbatoi carburanti) è risultata sprovvista di autorizzazione nonché dei necessari sistemi di copertura dagli agenti atmosferici, pavimentazione e rete di raccolta di aree meteoriche, nonché di sistema di trattamento dei reflui.

Al termine degli accertamenti il Noe ha effettuato il sequestro dell’intera area e deferito il responsabile dell’attività di raccolta “per aver effettuato un’attività di gestione di rifiuti speciali anche pericolosi in assenza della prescritta autorizzazione”.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online