Cinque baby Einstein di Nola in finale nei Giochi matematici della Bocconi

(Nello Lauro-Il Mattino)  NOLA. Piccoli Einstein alla riscossa. Cinque alunni dell’Istituto comprensivo “Bruno Fiore” di Nola hanno partecipato alle finali dei Giochi Matematici dell’Università Bocconi di Milano. Un festival dell’intelligenza che da 25 anni premia i baby cervelloni italiani che hanno uno speciale talento per la risoluzione dei quesiti di logica e di matematica e non si lasciano spaventare da rompicapi e formule che sfuggono spesso alla comprensione dei “comuni mortali”. Un brillante risultato per la storica scuola nolana, guidata dalla dirigente scolastica Maria Iervolino, e per gli allievi Antonio Stravino, Christian Sorgente, Saverio Spampanato, Pasquale Russo, Antonio Ianniciello, che già alle semifinali di Napoli lo scorso 17 marzo hanno sgominato la concorrenza di 600 coetanei guadagnandosi la finale in uno dei più prestigiosi atenei d’Italia. I campionati della Bocconi, versione italiana di una competizione internazionale che si svolge da 32 anni, consistono in gare matematiche che non si rivolgono però ai “secchioni”, ma, secondo quello che è lo slogan della manifestazione (“”Logica, intuizione e fantasia”) agli studenti che magari non conoscono i teoremi a menadito, ma hanno una spiccata capacità di ragionamento. Il regolamento prevede che dopo la finale nazionale si apra anche la strada della finalissima internazionale che si svolge ogni anno a Parigi a fine agosto. Quando i libri di scuola saranno chiusi da un pezzo ma le giovani brillanti menti dei piccoli Einstein sono ancora pronte a mettersi in gioco ed a dare i numeri.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com