Nola: Di Maio in visita all’operaio Fca che si è cosparso di benzina

NOLA (Nello Lauro e Bianca Bianco)- E’ ricoverato presso l’ospedale “Santa Maria della Pietà” l’operaio che oggi pomeriggio ha tentato di darsi fuoco davanti all’abitazione di Luigi Di Maio a Pomigliano D’Arco. In questo momento il neo ministro del Lavoro sta arrivando a Nola per fare visita all’uomo, Mimmo Mignano, che è sotto osservazione per problemi agli occhi dopo essersi versato delle benzina in testa. Mignano è uno dei cinque ex operai della Fca di Pomigliano che nel giugno 2014 inscenarono il suicidio di Sergio Marchionne dinanzi al polo logistico di Nola per manifestare dopo la morte, dovuta proprio a suicidio, di una loro collega. Proprio oggi la Corte di Cassazione ha stabilito che non vanno reintegrati e che il loro licenziamento è legittimo perché con il finto suicidio di Marchionne avrebbero travalicato i limiti della dialettica sindacale. Mignano oggi pomeriggio era con un altro collega: prima si è incatenato dinanzi alla casa della famiglia Di Maio poi si è cosparso di benzina. Il liquido era contenuto in una bottiglia da un litro e mezzo, parte del contenuto è finito negli occhi. Agenti presenti sul posto lo hanno bloccato in tempo impedendogli di compiere gesti inconsulti. Il ministro Di Maio avrà un incontro privato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com