Nolano: undici uomini in campo con la Lega di Matteo Salvini

NOLA- Undici “nolani” in campo per la Lega di Salvini. Sulla scia del grande fermento per il raduno annuale della Lega che si terrà domenica primo luglio a Pontida, il carroccio in provincia di Napoli continua a registrare adesioni di amministratori locali. La “squadra” leghista si compone ora di Luca Manganiello (consigliere comunale a Casamarciano), Umberto de Luca, dipendente Sma di Cicciano, coadiuvato da Sabato Scala, l’avvocato penalista di Cimitile Attilio Panagrosso, l’ex consigliere comunale di Comiziano Bartolomeo Falco, Giovanni Sirignano, ex assessore ora consigliere comunale di Roccarainola, l’avvocato ed ex consigliere comunale Pasquale Allocca di Marigliano, il consigliere Ernesto Mercogliano, il vicesindaco di San Paolo Bel Sito Marco Montemurro, Carmine Micco, ingegnere di Scisciano, Ferdinando Perna, guardia penitenziaria di Tufino.

“C’è grande voglia di Lega e di Matteo Salvini sui territori della provincia di Napoli- afferma Biagio Sequino, coordinatore provinciale della Lega nel Napoletano- abbiamo tante richieste di adesioni e insieme ai nostri parlamentari stiamo lavorando per dare alla nostra Regione una nuova classe politica-dirigente capace di restituire dignità alla nostra terra e soprattutto un futuro migliore ai tanti giovani campani. C’è grande ottimismo e voglia di fare, e grazie alla costante sinergia con i nostri parlamentari campani nelle prossime settimane saranno affrontanti nelle opportune sedi istituzionali problematiche che da decenni bloccano la crescita delle nostre città”.

“Non solo adesioni di amministratori comunali, i leghisti dalla provincia di Napoli stanno preparando l’esodo verso Pontida; infatti, quest’anno saranno oltre 100 i napoletani che dai comuni a nord raggiungeranno, con ogni mezzo, il famoso prato, per portare il loro saluto e la loro vicinanza al ministro Matteo Salvini. Nella giornata di domenica sarà anche allestito uno stand della Campania sul prato di Pontida, per dare risalto e lustro ai prodotti di eccellenza delle nostre terre e per illustrare l’attività e i risultati dei leghisti campani”, conclude.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online