Camorra, raid punitivo contro bar a Napoli: arrestati in tre, c’è il del boss rione Sanità

NAPOLI –  I carabinieri di Napoli Stella hanno arrestato tre persone tra cui anche Salvatore Savarese, 65 anni, ritenuto a capo dell’omonimo clan del rione Sanità. A quanto emerso dalle indagini, avrebbe fatto parte del commando che ha compiuto, il primo giugno scorso, un raid punitivo contro il bar Romeo, che si trova nel Borgo dei Vergini, gestito dall’omonima famiglia. Determinanti, per l’individuazione dei tre e per documentare le fasi del raid, le immagini dei sistemi di videosorveglianza e le comparazioni compiute dal Racis di Roma.

 

Il movente sarebbe da ricondurre a uno scontro verbale tra un esponente del clan e un parente della vittima, che non ha gradito l’intervento della “famiglia” nella risoluzione di una vicenda privata, non riconoscendo la caratura criminale dello storico clan della Sanità. I tre uomini del clan, tra cui il presunto boss, sono entrati in azione in sella a tre scooter, armati con una pistola: hanno danneggiato il locale e costretto gli esercenti alla chiusura anticipata.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com