Choc a Sperone, raid dei ladri in casa del sindaco Alaia

SPERONE (Bianca Bianco)- Una serata da dimenticare per il primo cittadino di Sperone Marco Alaia, quarantanovenne avvocato che era da qualche ora uscito con moglie e figli quando ha ricevuto la sgraditissima notizia della visita dei banditi nella sua abitazione a pochi passi dalla strada nazionale delle Puglie. Stando a quanto emerso, intorno alle 22 l’anziano padre di Alaia, che abita poco distante, si è accorto di  un faretto spento nel giardino del figlioche lo ha insospettito e spinto ad avvicinarsi ad una portafinestra che conduce in un piccolo studio. Qui ha notato che anche quell’ingresso posteriore era socchiuso, ed a quel punto si è avvicinato ed ha notato la presenza di due persone che dialogavano tra loro in una lingua che sembrava straniera. All’interno, i ladri hanno rovistato in cassetti e mobili ed infine hanno portato via degli oggetti in argento, un paio di orologi ed una penna di valore, un bottino da poche migliaia di euro. Accortisi forse della presenza del padre del primo cittadino, si sono dati alla fuga scavalcando il muro perimetrale e tornando nel buio dei terreni circostanti. Pochi minuti dopo la fuga dei banditi sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Baiano che  hanno effettuatoi primi rilievi, recuperato impronte e soprattutto ricavato elementi utili da alcune telecamere di videosorveglianza che si trovano lungo strade limitrofe all’abitazione di Marco Alaia.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com