Dipendenti aggrediti nell’ospedale di Nola, sindacati chiedono ronde

NOLA- Choc all’ospedale di Nola per le aggressioni al personale del nosocomio. Gli ultimi casi si sono registrati nei reparti di Ginecologia e Cardiologia e sono stati resi noti dai sindacalisti dell’Uil Fpl con una missiva indirizzata ai vertici di Asl Napoli 3 Sud e ospedale. I sindacati chiedono un “intervento istituzionale” per trovare una “soluzione diversa dall’organizzazione attuale di vigilanza” perché “inefficace”. Allo stato presso il pronto soccorso c’è una sola unità armata mentre al cancello principale c’è il solo custode. “Sarebbe importante avere una ronda continuativa e ben presente nel nosocomio- chiedono i sindacalisti-  considerando sicuramente ed eventualmente l’aumento della “dotazione organica di vigilanza” per l’intero ciclo delle 24 ore”.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com