Latitante a 15 anni dopo botte alla nonna, arrestato a Castellammare

CASTELLAMMARE DI STABIA- Latitante a 15 anni, arrestato dai carabinieri. Il ragazzino è stato arrestato lo scorso 15 giugno per estorsione tentata, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.
Quel giorno voleva 200 euro e per ottenerli aveva spaventato la nonna 60enne minacciando di incendiarle il motorino; poi le aveva sferrato pugni e calci provocandole un trauma cranico.
Dopo il fattaccio si era dato alla fuga ed era stato bloccato poco lontano da casa dai carabinieri che lo avevano arrestato. Era stato accompagnato al centro di prima accoglienza per minori di Napoli e poi in una comunità ma ha resistito pochi giorni, allontanandosi dopo nemmeno una settimana.
La sua “latitanza” è durata poco, i carabinieri lo hanno scoperto a Castellammare mentre camminava a testa bassa non lontano da casa sua. Indossava un giubbino nero in cui i militari hanno rinvenuto 23 grammi di marijuana per il cui possesso è stato denunciato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio. E’ tornato in comunità.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com