Movida a decibel altissimi, a Somma Vesuviana scatta l’ordinanza antirumore

SOMMA VESUVIANA- Troppi rumori molesti, soprattutto in estate, stanno creando disagi ai cittadini. A porre un freno arriva l’ordinanza “antirumore” firmata dal sindaco Salvatore Di Sarno, si tratta della numero 94 del 20 luglio.  “Soprattutto in estate infissi e le tapparelle delle abitazioni sono aperte per arieggiare l’aria a causa delle elevate temperature”, spiega Salvatore Di Sarno, “pertanto, le persone sono più soggette ad inquinamento acustico, ragion per cui era necessario porre un freno e lo abbiamo fatto puntando sul buon senso di tutti e la fattiva collaborazione per fare in modo che gli imprenditori possano lavorare, ma nel pieno rispetto delle regole”. L’ordinanza in questione fa riferimento al decreto del presidente del consiglio dei ministri del 1 marzo 1991 sui “Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti abitativi e nell’ambiente esterno”. Il sindaco ha ritenuto di “intervenire con misure mirate per una maggiore prevenzione dei fenomeni che compromettono la qualità e la salubrità dell’ambiente”. L’ordinanza è rivolta ai gestori di local(bar, ristoranti, caffè, bar, discoteche) che dovranno rispettare precisi limiti. L’ordinanza resterà valida fino al 15 ottobre 201 e l’ente controllerà il rispetto attraverso controlli fonometrici affidati alla polizia municipale. I trasgressori saranno puniti con multe dai 516,45 ai 5164,56 euro.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online