prostitute

Chiede riscatto di 28mila euro per liberare prostituta, arrestato nigeriano

CASAL DI PRINCIPE-  Accusato di avere minacciato e picchiato proprie connazionali per indurle a prostituirsi, con queste accuse i carabinieri hanno arrestato il 28enne nigeriano Silvester Israel Ikechukwu residente a Casal di Principe. L’uomo è stato arrestato in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli Nord il 27 luglio scorso, data in cui si era reso latitante. L’indagine, condotta dal mese maggio 2016 dai militari della stazione carabinieri di Casal di Principe anche attraverso le testimonianze delle vittime, ha consentito di raccogliere gravi indizi sullo sfruttamento di una sua connazionale ed altre donne straniere non identificate, tutte costrette, con minacce e percosse, a prostituirsi e a versargli i proventi della loro attività. Inoltre il nigeriano è accusato di tentata estorsione nei confronti della stessa donna, alla quale, fino al mese di dicembre 2016, con minacce di morte e percosse, ha chiesto la somma di 28mila euro quale riscatto per mettere fine alla sua attività di prostituta. Infine l’arrestato si è reso altresì colpevole del reato di estorsione commesso nei confronti di un suo connazionale ed il tentato omicidio di un terzo nigeriano  che, nel maggio 2016, è stato colpito all’addome con un coltello  dopo che aveva cercato di difendere la una giovane prostituta.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com