Lavori sul ponte della ex Circumvesuviana, stop ai treni da Baiano ed Avella

AVELLA (Bianca Bianco-Il Mattino)- Lavori al cavalcavia ferroviario, stop di almeno dieci giorni ai treni Eav diretti dal Baianese a Napoli. Si tratta di opere di consolidamento programmate da tempo dall’Ente Autonomo del Volturno, che però arrivano in un periodo particolarmente caldo in tema di ponti e viadotti. Per questo, vista pure la crescente psicosi sulle condizioni delle strade sopraelevate che attraversano i centri abitati dopo la tragedia di Genova, sono in molti a tirare un sospiro di sollievo e ad accogliere senza polemiche anche i disagi per il cantiere che si occuperà di “sistemare” il ponte che scavalca via Carlo III ad Avella, piena periferia cittadina con tante case ed esercizi commerciali. I lavori inizieranno lunedì prossimo, 27 agosto, e dovrebbero terminare intorno alla fine della prima settimana di settembre a meno di inconvenienti. Il ponte, un manufatto storico costituito da ferro e pietra calcarea e dell’altezza di cinque metri, fa parte da decenni del panorama urbanistico del paese. Ma da tempo erano evidenti, soprattutto ai residenti, i segni del tempo che su queste strutture purtroppo non passa indenne. In molti non a caso hanno pensato che i lavori fossero stati decisi dopo i fatti del viadotto Morandi di Genova, in realtà la richiesta di chiusura della strada da parte del Comune formulata dall’Eav per sostituire l’impalcato risale già al sei agosto scorso. Due le conseguenze dell’inizio delle opere di consolidamento e sistemazione. I più “danneggiati” saranno soprattutto i pendolari che ogni giorno dal Baianese raggiungono Napoli e provincia  grazie proprio ai treni della ex Circumvesuviana della tratta Napoli-Nola- Baiano che conta trenta stazioni ed è il collegamento più diretto tra l’Irpinia e il capoluogo. Dal 27 agosto infatti saranno interrotti partenze ed arrivi dei treni nelle due stazioni mandamentali di Baiano e Sperone-Avella. Ma l’azienda di trasporti presieduta da Umberto De Gregorio ha approntato un piano di “salvataggio” attraverso pullman sostitutivi che accompagneranno gli utenti dalla Bassa Irpinia alla prima stazione utile di Roccarainola, nel Nolano. Da qui potranno prendere il treno fino a Napoli. Disagi che comunque dovrebbero terminare il 7 settembre. Conseguenze collaterali anche per gli abitanti di via Carlo III e zone limitrofe. L’Eav ha chiesto al Comune di Avella di chiudere l’arteria, il sindaco Domenico Biancardi ha dunque disposto che dal 27 agosto al 7 settembre e fino al termine dei lavori previsti sia sospesa ed interdetta la circolazione di auto e pedoni in via Carlo III dalla intersezione di via Nazionale delle Puglie alla zona delle Cooperative.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com