Nigeriano arrestato a Capodichino: aveva ingoiato 106 ovuli di cocaina

NAPOLI- Nigeriano arrestato all’aeroporto di Capodichino: aveva 106 ovuli di cocaina nella pancia. L’uomo, un 54enne, proveniva da Parigi.  In particolare, i finanzieri della tenenza di Capodichino, a seguito di attenta analisi di rischio effettuata sui nominativi delle liste passeggeri provenienti non solo da località sensibili, ma anche da aeroscali nazionali collocati in modo nevralgico per raggiungere mete internazionali, hanno individuato, tra i numerosi passeggeri in transito presso lo scalo aeroportuale campano, un sospetto corriere della droga.  Quest’ultimo quando è stato fermato era molto nervoso e non ha saputo spiegare il motivo della presenza a Napoli. Sottoposto ad accertamenti sanitari, si è scoperto che aveva ingoiato ovuli per un totale di oltre un chilogrammo e mezzo. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di traffico internazionale di droga.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com