Cimitile, Percorsi al femminile premia l’eccellenza dello sport

CIMITILE- Anche quest’anno il Centro Italiano Femminile di Cimitile, propone la rassegna Percorsi al femminile. Una tre giorni dedicata alle donne e non solo, in cui si parla di cultura, arte, scienza, sport, gastronomia, mettendo in risalto le eccellenze del territorio. Cinque anni, 5 edizioni di un evento nato dalla voglia di valorizzare le donne che non si arrendono, che lottano per portare avanti il proprio lavoro, le loro idee e i loro progetti, che rappresentano un’opportunità di sviluppo per il paese e di crescita culturale per la società. “Il riconoscimento che ogni anno assegniamo è per le donne che si distinguono nella professione, nella scienza, nel sociale, nella cultura, nell’informazione, nello spettacolo, nello sport- spiegano le organizzatrici- ma soprattutto un riconoscimento alle donne che sono diventate, nella loro carriera, modello di riferimento e di ispirazione per le giovani, attraverso studio e determinazione, dando risalto alle eccellenza della nostra terra, della nostra regione, che ci rendono orgogliosi di essere da loro rappresentati.

E per festeggiare le nozze di seta tra il Cif e Percorsi al femminile, abbiamo scelto un simbolo, che sarà anche il riconoscimento che doneremo alle premiate: si tratta di un albero. L’albero, nella sua semplicità, è sinonimo di vita, che viene rappresentata dai 3 elementi che lo compongono, e ognuno di questi rappresenta un aspetto della vita stessa: radici, che per essere ben salde devono andare in profondità; il tronco, solido e resistente, sostengo dei numerosi rami e foglie; i frutti, abbondanti e preziosi. Ma percorsi al femminile, è anche l’occasione, per confrontarci, per approfondire e conoscere gli aspetti di una tematica, con una serata dedicata ad un un convegno. In questi anni abbiamo toccato diversi argomenti: si è parlato di criminalità minorile, di moda, di imprenditoria femminile e di maternità. Quest’anno invece, ci occuperemo di sport, dell’importanza dello sport come forma di aggregazione tra le persone; parleremo di sport non solo come il motore del benessere fisico, ma anche come valore educativo, lo sport che unisce, che fa vincere senza esasperate competizioni, proprio come dovrebbe accadere nella vita di tutti i giorni”.

 

Il programma

 

Giovedì, 20 settembre alle ore 18, presso le Basiliche Paleocristiane,  il giornalista Ermanno Corsi darà il via alla manifestazione. Le premiate saranno Lara Sansone, attrice e direttrice del Teatro Sannazzaro; Veronica Mazza, attrice; Veronica De Rosa, ricercatrice dell’Istituto di endocrinologia e oncologia sperimentale del Cnr di Napoli; Annamaria Minicucci, Direttrice generale ospedale pediatrico Santobono Pausilipon; Antonella Cilento, Scrittrice e direttrice de “La linea scritta”; Marilicia Salvia, giornalista de Il Mattino.

Intervengono Donatella Provvisiero, Presidente C.I.F. sezione di Cimitile; Nunzio Provvisiero, sindaco di Cimitile; Ermanno Russo; Vicepresidente del Consiglio regionale della Campania; Luisa Franzese; Direttrice Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania; Carmela Napolitano, Dirigente Ipsseoa Carmine Russo; Carmela Maietta, giornalista de Il Mattino. L’Intrattenimento musicale, sarà a cura del soprano Carmen Osato, accompagnata al pianoforte dal maestro PierFrancesco Borrelli.

Venerdì 21 settembre, ore 17,30 inaugurazione della mostra fotografica dal titolo “I protagonisti dello sport a Cimitile, dal dopoguerra ad oggi”. Attraverso delle fotografie, cercheremo di ripercorrere la storia del nostro paese attraverso i ricordi. Ore 18, inizio convegno dal titolo “I valori educativi dello sport”. Intervengono  Toni Iavarone, ex capo redattore per lo sport de Il Mattino; Francesco Montervino, ex capitano del Calcio Napoli; Enrico Fedele, procuratore sportivo e opinionista Tv; Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vicepresidente vicario della Federazione Italiana Giuoco Calcio; Biagio Iovino, consigliere del direttivo del comitato regionale Campania della Figc; Fortuna Scafuro, giudice federale ordinario Federazione italiana danza sportiva del Coni. Premio speciale a Giovanni Maddaloni, maestro di judo, direttore tecnico regionale, consigliere sportivo della Nazionale maggiore e  fondatore a Scampia dell’associazione sportiva Star Judo Club Napoli e Valentina Tirozzi, pallavolista.

Infine, sabato 22 settembre, presso Villa Lenzi, a Cimitile, alle ore 20,30 spettacolo di musica e spettacolo. Al termine dello show, degustazione di prodotti tipici locali.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com