Raggiro dello specchietto, due truffatori arrestati e condannati a Boscoreale

BOSCOREALE- Tentano la truffa dello specchietto, arrestati e condannati due uomini di Casalnuovo. Si tratta di Luigi Irco di 45 anni e Roberto Niola di 38 che a bordo di una Jeep Renegade noleggiata hanno simulato di essere stati colpiti allo specchietto da una Citroen guidatala una 42enne. La ‘botta’ però era stata simulata da loro stessi con la mano. Subito dopo il finto urto hanno cominciato a seguire la Citroen suonando il clacson e sbracciandosi per far capire al malcapitato conducente che doveva fermarsi. Quando la donna si è fermata è iniziata la contrattazione sul fatto che non le convenisse stilare il cid per impedire l’aumento del premio e che sarebbe stato meglio pagare subito. Dopo una finta telefonata ad un carrozziere le hanno chiesto 50 euro che la vittima del raggiro ha consegnato come risarcimento. Subito dopo la prima truffa si sono posizionati sulla stessa strada ma più avanti in cerca di una seconda vittima cui spillare soldi. Di li a poco è transitata una Mercedes e si è ripetuto il copione, stavolta interrotto dai militari dell’Arma che stavano osservando quanto accadeva e prima della “contrattazione” sono intervenuti arrestandoli. In seguito il giudice in udienza preliminare li ha condannati con  patteggiamento a un anno e 3 mesi di reclusione disponendo che dovranno presentarsi quotidianamente alla caserma dei Carabinieri di Casalnuovo.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com