Evasione fiscale: sequestrati soldi, preziosi e lingotti a imprenditori del Napoletano

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Napoli Nord, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Napoli Nord. Tale ordinanza riguarda una società operante nel settore del commercio all’ingrosso di imballaggi, con sede a Casoria, del suo legale rappresentante (di 32 anni , residente ad Afragola) e del suo amministratore di fatto (di  47 anni, residente a Casoria), per i reati di omessa dichiarazione dei redditi e false comunicazioni sociali. Le attività d’indagine delegate ai finanzieri del 1° Gruppo Napoli hanno consentito di raccogliere utili elementi in capo alla ocietà che, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, ha omesso di dichiarare al fisco, per gli anni 2015 e 2016, redditi per un ammontare complessivo superiore ad euro 1.500.000,00 depositando bilanci d’esercizio non corrispondenti all’effettiva situazione economica. Al termine delle indagini sono state sottoposte a sequestro, in esecuzione del prvvedimento del GIP, le disponibilità rinvenute sui conti correnti della società e degli amministratori, le somme di denaro contante, le quote societarie, nonché preziosi (quali orologi, bracciali, collane e anelli in oro), 2 lingotti d’oro da 10 gr., fino alla concorrenza di 4.388.621,38 euro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online