Fedele muore d’infarto a Montevergine, polemiche sui soccorsi

AVELLINO- Una tragedia per alcuni evitabile. Un 70enne di Marigliano in visita al Santuario di Montevergine muore all’uscita dalla chiesa, colto da infarto fulminante. Una scena terribile cui hanno assistito centinaia di persone. Dopo il dolore, però, sono scattate le polemiche: presso l’importante meta turistica, che accoglie ogni settimana migliaia di fedeli, manca un defibrillatore che forse avrebbe potuto salvare la vita all’anziano. Quest’ultimo è stato assistito dall’unico medico di turno nella guardia medica (fissa a Montevergine fino al 30 ottobre), subito dopo è arrivata un’ambulanza(ne sono previste due) ma per il 70enne non c’era nulla da fare. Alle polemiche sulle strumentazioni mediche in dotazione al Santuario ha risposto l’Asl di Avellino: “E’ stato fatto tutto il possibile. I medici di guardia sono intervenuti subito e l’ambulanza è arrivata sul posto entro i venti minuti previsti”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online