Nolano: maxi truffa al servizio sanitario, due arresti

MARIGLIANO- Dopo le indagini della Procura della Repubblica di Napoli Nord, i carabinieri del Nas di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di un uomo di anni 53, residente in Marigliano, titolare di una struttura sanitaria, con sede a Mugnano di Napoli, accreditata con il Servizio Sanitario Regionale e di un medico di base di 64 anni, con studio a Mugnano di Napoli, convenzionato con l’Asl Napoli/2 Nord, per i reati di falso e truffa aggravata. Attraverso la compilazione di ricette mediche del Servizio Sanitario Regionale che riportavano i dati anagrafici e fiscali di ignari pazienti -prescriveva prestazioni specialistiche di diagnostica per immagini ad alto costo. Tale documentazione veniva poi consegnata al titolare del centro radiodiagnostico, il quale otteneva il pagamento delle prestazioni mai eseguite. Il danno economico cagionato alla Pubblica Amministrazione, al momento quantificato, per gli anni 2015/2016, è di circa settantamila euro.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com