Visciano: Nas sequestrano 80 kg di alimenti in macelleria

VISCIANO- Controlli dei Nas in una macelleria, i carabinieri al termine dell’ispezione hanno sequestrato 80 chilogrammi di alimenti non tracciati.Ma i ‘blitz’ del nucleo antisofisticazione di Napoli si è esteso in tutta la provincia. Ad Ottaviano hanno sequestrato 60 chilogrammi di alimenti ad una società di catering privi di indicazione sulla provenienza ed hanno chiuso un bar pasticceria che è stato trovato in pessime condizioni igienico-sanitarie. A Pomigliano D’Arco hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un ristorante/pizzeria, a conclusione della quale hanno proceduto alla chiusura amministrativa di un deposito alimentare, rinvenuto privo di titoli autorizzativi, nonche’ dei minimi requisiti igienico-sanitari e strutturali previsti dalla normativa vigente. Nel contempo, hanno proceduto al sequestro amministrativo di 45 litri di vino e 5 chilogrammi di alimenti risultati privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilita’ alimentare di cui alla normativa europea; a Frattaminore sono stati sequestrati 360 chilogrammi di alimenti in una macelleria (sugna, salami, capocolli, culatelli e zuppa forte) esposti per la commercializzazione, poiche’ si e’ riscontrato che siano state violate le norme in materia di tracciabilità/rintracciabilità alimentare e sono stati chiusi 3 depositi alimentari, in quanto attivati abusivamente, in assenza di scia, e con gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com