Acerra piange Alessia, piccola guerriera sconfitta dal male del secolo

ACERRA- Che sia stato il destino crudele o la “Terra dei fuochi”, di certo Acerra da stamattina piange una dolorosissima perdita. Alessia Atania, appena 11 anni, è morta dopo una lunga, estenuante battaglia contro il male del secolo. Una lotta strenua, combattuta tra le mure dell’ospedale Pausillipon di Napoli dove spesso doveva recarsi per ricevere le cure necessarie. In questi mesi molti avevano fatto giungere alla piccola la propria vicinanza e affetto, tra loro anche il cantante neomelodico Toni Colombo che è andata a trovarla. La notizia della morte della piccola guerriera ha scioccato la comunità acerrana e non solo. Tra i messaggi più commoventi quello della sua catechista: “Oggi per me è una domenica molto triste, ho voglia di non pensare e di poter credere che tutto quello che le mie orecchie hanno ascoltato non siano x nulla vere! Purtroppo anche questa è l’ennesima notizia che non vuoi accettare! Una malattia si accetta con fatica e a malincuore, un mostro del male non si accetta! Oggi ho scoperto che da stasera nel mio cielo si è aggiunta una stella in piú, la più brillante di tutte proprio perché tu lo eri anche di persona. Eri bellissima, dolcissima, e molto affettuosa. Ogni mercoledì, quando venivi al catechismo, eri sempre felice e mi portavi sempre una letterina che scrivevi a casa: quando sei venuta la sera del mio compleanno a farmi gli auguri, il mio cuore si è riempito di gioia. Io tutte queste cose le conserverò gelosamente nel mio cuore e quando avrò freddo penserò a tutto ciò che mi darà calore! Adesso tu non sei più qui ma dove sei prega per noi peccatori che viviamo ancora una vita terrena! Mi mancherai ma io lo so che tu sei sempre con me”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online