Avellino: uccide uomo, accoltella convivente e si lancia dal balcone

AVELLINO- Ha accoltellato a morte un uomo, probabilmente per motivi passionali, e dopo aver ferito con altri fendenti la sua convivente, una 18enne, si è lanciato dal primo piano di una casa nel centro di Avellino. L’omicida si chiama Gian Marco Gimmelli, 32 anni. Insieme con la compagna, si sarebbe recato dalla vittima per un chiarimento originato da motivi passionali. Il confronto è presto degenerato in una colluttazione nel corso della quale l’omicida ha estratto un coltello e colpito più volte la vittima. La donna è riuscita a fuggire in strada dove è stata soccorsa e portata in ospedale.
Non correrebbe pericolo di vita mentre Gimmelli, che prima di lanciarsi nel vuoto da un’altezza di dieci metri ha tentato di tagliarsi le vene dei polsi, è ricoverato in rianimazione in condizioni che vengono definite gravi. Non si conosce ancora l’identità della vittima. Nell’appartamento non era presente il figlio della coppia, circostanza emersa in un primo momento. (Ansa)


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com