Frode ai danni di un tour operator di Napoli, indagate 27 persone

NAPOLI- Frode informatica nei confronti di una agenzia di viaggi di Napoli, sequestrati i conti correnti di 27 persone. Il tour operator, che opera tra Napoli, Livorno e Civitavecchia, ha subito una truffa da 1,4 milioni di euro dal 2014 al 2016 quando un impiegato infedele con la complicità degli altri soggetti, alcuni dei quali titolari di imprese operanti nel settore turistico (guide turistiche), che si prestavano a ricevere sui propri conti correnti somme per prestazioni, di fatto, mai effettuate manipolava un software informatico così da ottenere dalla società napoletana il pagamento di fatture per servizi di tour operator o guide turistiche a favore di terzi soggetti operanti nel territorio campano, ad eccezione di uno con attivita’ nel Lazio, di fatto mai eseguiti. Nell’indagine sono coinvolte 4 società, cui viene contestato, in concorso tra loro ed a vario titolo, l’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico, la frode informatica, il riciclaggio e l’autoriciclaggio.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online