Sanità, in Campania salvo il pronto soccorso di Sant’Agata dei Goti

Il Pronto Soccorso di Sant’Agata de’ Goti sembrerebbe salvo. In seguito alle proteste e alle preoccupazioni espresse da associazioni e cittadini, la chiusura del presidio ospedaliero parrebbe scongiurata, dopo un incontro al Ministero dell’Economia col governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca. Nel piano ospedaliero che sarà inviato a Roma la prossima settimana, infatti, è stata ribadita l’istituzione del Pronto Soccorso a Sant’Agata de’ Goti. Il caso era arrivato sui banchi del Parlamento Europeo grazie ad un’interrogazione dell’eurodeputato M5S Piernicola Pedicini. A quest’ultima la Commissione europea ha risposto confermando il pieno sostegno all’accesso “ai servizi sanitari e all’assistenza medica in qualsiasi Stato membro” come ha scritto il commissario alla salute Vytenis Andriukaitis in risposta a Pedicini. “È una battaglia di civiltà – dichiara il coordinatore M5S della Commissione ambiente e sanità a Bruxelles – sarebbe un’ingiustizia perdere un presidio ospedaliero così importante e così strategico in questa parte della provincia di Benevento. Arrivare fino al capoluogo, distante oltre 50 chilometri, da percorrere su una strada tortuosa, trafficata e danneggiata, per un’utenza potenziale di 80mila abitanti, sarebbe potuto risultare fatale per casi particolarmente gravi. La salute resta la cosa più importante da salvaguardare” ha concluso l’europarlamentare Pedicini.  


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com