Baiano: 140 loculi assegnati ma ancora senza contratto, scoppia la polemica

BAIANO (Bianca Bianco- IlMattino)- Loculi cimiteriali senza concessione definitiva, il caso arriva in consiglio comunale. “Per quale motivo non sono stati ancora stipulati i contratti di concessione dei 140 loculi cimiteriali assegnati?” chiedono in una interrogazione a risposta scritta indirizzata al sindaco di Baiano Enrico Montanaro ed alla giunta comunale i consiglieri di opposizione Emanuele Litto, Gianpaolo Petrillo e Stefano Lieto. La questione è quella che si trascina ormai da anni e relativa alla stipula ed alla registrazione dei contratti di concessione di 140 loculi comunali che furono assegnati dopo un bando di avviso pubblico e successivo sorteggio. La delibera di assegnazione in concessione risale al 2010, seguita nello stesso anno da quella che fissava i criteri per l’assegnazione che prevedeva il ricorso al sorteggio pubblico presso la sede comunale. In base a quanto deliberato, la concessione avrebbe avuto una durata di 99 anni a partire dalla tumulazione. Il sorteggio si è poi svolto nel 2011 ed in seguito i lavori di costruzione dei loculi sono stati affidati ad una ditta edile di Mugnano del Cardinale. “Nelle more della stipula del contratto di appalto e dell’esecuzione dei lavori per la realizzazione dei loculi- scrivono i consiglieri di minoranza- gli aventi diritto sono stati invitati a versare i costi per la loro realizzazione, salvo conguaglio, in una somma comprensiva di Iva al netto però delle spese per la stipula e la registrazione dei contratti di concessione, dei diritti di rogito e di imposta per la registrazione e le spese di bollo. Ad oggi, molti dei 140 loculi cimiteriali, così come assegnati, sono stati già occupati da resti mortali senza che tuttavia siano mai stati stipulati i contratti di concessione definitivi”. La questione, spiegano i rappresentanti dell’opposizione, è “di interesse pubblico per l’intera cittadinanza” che deve potere conoscere “tempi e modalità di assegnazione definitiva dei 140 loculi per i quali gli aventi diritto hanno già versato i relativi costi”. Viceversa, continuano “si configurerebbe una occupazione sine titulo” mancando la stipula dei contratti definitivi di concessione. Nella stessa interrogazione Litto, Lieto e Petrillo chiedono a sindaco e giunta di chiarire se verranno costruiti nuovi loculi e cappelle ampliando il cimitero ed eventualmente espropriando terreni confinanti. Della questione si discuterà nel corso del prossimo consiglio comunale.

Print Friendly, PDF & Email

TAG


This site is protected by wp-copyrightpro.com