Quanto guadagnano i sacerdoti? E il Papa? Ecco i numeri del Vaticano

No Banner to display

Quanto guadagnano i sacerdoti? Ed il Papa? La curiosità di molti è stata soddisfatta da un’inchiesta del Messaggero che svela stipendi ed onorari dei prelati. Un parroco, ad esempio, guadagna circa 1000 euro al mese netti escluse le offerte. Il mensile dei sacerdoti è calcolato allo stesso modo di quello di un vescovo. Il meccanismo è basato su una specie di punteggio che grosso modo corrisponde all’anzianità. Ai parroci con maggiore esperienza viene erogato fino a 1200 euro, mentre per i vescovi fino a 3000 euro circa. Se per caso un prete è anche insegnante di religione, l’Istituto versa solo la quota che manca a raggiungere il tetto stabilito dall’anzianità, mentre se supera la quota ecco che l’Istituto funziona come sostituto di imposta e il sacerdote dovrà versare la relativa somma maturata. La pensione, invece, viene corrisposta grazie al fondo del Clero istituito all’Inps. Chi ha una pensione più che vantaggiosa (a carico dell’Italia) è, invece, l’Ordinario Militare. Al momento di lasciare l’incarico, a 65 anni, questo arcivescovo per legge viene equiparato ad un generale di corpo d’armata con il relativo vitalizio accordato ai militari di quel rango.

Per quanto riguarda i vitalizi, il Vaticano pensa a garantire direttamente lo stipendio a quattromila lavoratori, tra cui anche cardinali e arcivescovi capi di dicastero o di pontifici consigli. Per questi ultimi la remunerazione varia dai tremila ai quattromila euro, 5 mila per i cardinali. Al cosiddetto piatto cardinalizio vanno spesso a sommarsi le offerte che tanti benefattori fanno arrivare loro per alimentare fondazioni caritative, dispensari, comunità in difficiltà.

Discorso diverso, ovviamente, per il Papa. Francesco I non riceve nessuno stipendio. Ma ha la facoltà di attingere liberamente all’Obolo di San Pietro, un fondo istituito presso lo Ior che raccoglie le donazioni in arrivo nella data del 29 giugno, solennità di San Pietro e Paolo, con lo scopo di sponsorizzare tutti i progetti benefici a lui più cari (circa 65 milioni di dollari nel 2012). Un tesoretto che sta aiutando a far fronte a migliaia di Sos disperati di gente che ha perso il lavoro, che annega nei debiti, che non può più pagare le spese mediche. Storie di miseria e afflizione filtrate dal penitenziere padre Konrad che gira le periferie di Roma su una utilitaria bianca soldi da recapitare a chi ha bisogno.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com