Scoperta fabbrica scatole Rolex e Cartier, proprietario nei guai

NAPOLI- I finanzieri del comando provinciale di Napoli, nel quartiere cittadino di San Pietro a Patierno, hanno individuato un opificio seminterrato di circa 300 metri quadrati dedito alla fabbricazione di scatole e contenitori per monili ed orologi di noti brand italiani ed internazionali. In particolare, i militari del I gruppo Napoli hanno scoperto, nei pressi dell’area aeroportuale di Napoli-Capodichino, un locale adibito ad opificio dedito alla produzione di astucci, scatole e contenitori di noti marchi contraffatti. All’interno dell’ambiente di lavoro erano presenti 17 macchinari industriali, clichè, strumentazione varia e specifico materiale (colle, vernici, inchiostri) per assemblare gli articoli realizzati, nonché oltre 4.000 confezioni per braccialetti ed orologi, griffati rolex e cartier, pronti per essere immesse nell’illecito circuito commerciale della contraffazione. Nel corso dell’intervento sono stati sorpresi intenti a lavorare 6 operai completamente “a nero”, alcuni erano cittadini extra-comunitari, per ciascuno dei quali sarà irrogata la “maxisanzione” al responsabile dell’attività. Quest’ultimo, inoltre, è stato denunciato per il reato di ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online