Nola, diffuse immagini osè dell’amica su WhatsApp: condannato 24enne

NOLA – Un 24enne è stato condannato dai giudici del tribunale di Nola ad un anno di reclusione con pena sospesa per aver diffuso in rete alcune foto osè di una sua compagna di classe che, all’epoca dei fatti, nel 2014, aveva solo 15 anni.  Fu il ragazzo, appena maggiorenne, a chiedere all’amica di mandargli le foto. La giovane acconsentì, ignara del fatto che quelle immagini sarebbero state trovate, alcuni mesi dopo, in alcuni gruppi WhatsApp di un liceo della città. Come riportato da ‘Il Mattino’, ad avvertire la ragazza fu la cugina. La 15enne di Saviano, dopo l’iniziale silenzio, decise poi di raccontare tutto ai genitori, che sporsero immediatamente denuncia alla polizia di Nola. Il giudice non ha accettato la ricostruzione della difesa e ha condannato l’imputato a una multa di 2mila euro e a risarcire la ragazza dei danni subiti che saranno stabiliti in un separato giudizio civile. Inoltre l’imputato ha è stato condannato all’interdizione perpetua dell’imputato da qualunque ufficio o servizio in strutture pubbliche o private frequentate abitualmente da minorenni. La pena avrebbe potuto essere anche più grave, ma i magistrati hanno concesso al giovane (incensurato) le attenuanti generiche.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com