Nola, guardia giurata pestata al pronto soccorso

Ospedale di Nola ancora sotto choc. I rappresentanti sindacali della Uilp-Flp hanno denunciato l’aggressione subita nei giorni scorsi da una guardia giurata della Cosmopol al pronto soccorso del “Santa Maria la Pietà”.

I FATTI – Il parente di un paziente stanco, a loro dire, di una lunga attesa e dal fatto che il proprio padre fosse stato abbandonato al suo destino hanno cominciato a protestare in maniera energica contro il personale medico. Secondo la nota la guardia giurata è intervenuta- si legge nella nota – “per far rispettare le regole e far ad allontanare dallo sportello dell’accettazione di Triage il parente del paziente che lo aveva accompagnato invitandolo ad attendere nella sala d’attesa. Ma l’uomo, a sua volta, senza spiegazioni dettagliate ha aggredito l’operatore selvaggiamente, causando fortunatamente solo lievi danni fisici e tutto ciò è stato fatto solo, per averlo intimato con la dovuta cortesia” continua la nota. Gli agenti del commissariato di Nola ha identificato l’aggressore.

LA DENUNCIA – I sindacati “condannano fermamente e fortemente a squarciagola, ogni tipo di aggressioni, specialmente nei confronti di qualunque lavoratore, il quale, mentre espleta i propri compiti, deve subire minacce e botte da personaggi “incivili e privi di cultura dell’essere umano-ragionevole” e hanno istintivamente gli atteggiamenti di un animale”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online