Avella, 2500 euro di spesa alimentare con un assegno smarrito: denunciati in due

I carabinieri della stazione di Avella hanno denunciato un 30enne di Mugnano del Cardinale ed un 40enne di Avella, ritenuti rispettivamente responsabili di “truffa” e “falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico”. I fatti risalgono a pochi giorni prima di Natale, quando il 30enne si è presentato in un negozio di gastronomia del Mandamento Baianese, effettuando acquisti per circa 2.500 euro. Pochi giorni dopo però, è arrivata l’amara sorpresa per il negoziante che, avendo immediatamente versato l’assegno alla propria banca, ha riscontrato che la somma ricevuta non era stata caricata sul suo conto corrente poiché il titolo bancario che aveva versato era risultato privo di fondi in quanto denunciato smarrito. L’indagine svolta dai militari ha permesso di risalire anche all’identità del 40enne che dopo aver ceduto l’assegno, ne aveva denunciato lo smarrimento. Alla luce delle evidenze emerse, nei confronti dei due uomini è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online