Parco Nazionale del Vesuvio, cartucce “speciali” per cacciare la beccaccia: denunciato

OTTAVIANO (Nello Lauro – Il Mattino.it) – Cartucce “speciali” per la caccia alla beccaccia nella zona protetta del Parco Nazionale del Vesuvio. E’ la scoperta fatta dal comando carabinieri forestale Parco di Ottaviano, agli ordini del comandante Antonio Lamberti, insieme alle guardie venatorie e zoofile della Lipu. Dopo diverse e dettagliate segnalazioni anonime, i militari hanno deciso di agire e sono arrivati nella località San Severino nel territorio di Ottaviano. E’ stata notata da subito la presenza di una persona occultata tra gli alberi che alla vista dei militari e dei volontari si è dileguata attraverso la fitta vegetazione facendo perdere all’inizio le proprie tracce. Poco dopo, in un appezzamento di terreno nelle vicinanze, l’uomo è stato rintracciato e controllato: c’erano 40 cartucce a piombo spezzato nascoste nelle immediate in un rudere di sua proprietà, probabilmente utilizzate dai bracconieri per abbattere volatili nel Parco Nazionale del Vesuvio. Le munizioni sono state sequestrate “per introduzione non autorizzata di esplosivi in area protetta” e l’uomo, un 42enne di Ottaviano, è stato denunciato a piede libero.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online