caso-sospetto-di-coronavirus-chiuso-pronto-soccorso-ospedale-santa-maria-capua-vetere

Caso sospetto di coronavirus, chiuso e riaperto pronto soccorso ospedale Santa Maria Capua Vetere

Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che è anche membro della commissione Sanità, sta seguendo da vicino le vicende sul territorio campano legate all’epidemia del coronavirus, in particolare la vicenda di Santa Maria Capua Vetere, dove il pronto soccorso del presidio ospedaliero San Giuseppe e Melorio è stato chiuso per un caso sospetto di coronavirus. “A Santa Maria Capua a Vetere il pronto soccorso del “San Giuseppe e Melorio” è chiuso per la verifica di un caso sospetto di coronavirus. Mentre al San Giovani Bosco sono ricoverati due giovani 19enni, uno di Monza e l’altro di Milano, mentre all’ospedale San Paolo è ricoverato un 48nne, proveniente da Monza che aveva partecipato alla maratona sul lungomare. Ora attendiamo l’esito dei tamponi per capire se davvero ci troviamo di fronte dei casi di coronavirus. In ogni caso non diamo vita ad inutili allarmismi, serve prudenza e precauzione.” – ha dichiarato il consigliere Borrelli.

AGGIORNAMENTO – Dopo l’esito negativo comunicato del tampone eseguito sulla 52enne ricoverata al l’ospedale di Santa Maria Capua Vetere è stato riaperto il Pronto soccorso chiuso per quasi 24 ore con evidenti problemi su tutto il  territorio. La donna, affetta da polmonite, è stata trasferita in reparto e sottoposta alle cure .

 

Print Friendly, PDF & Email