Nola, colpo al Mps nel Cis-Interporto: bottino 22mila euro

NOLA (Nello Lauro – Il Mattino) – Rapina all’isola 3 del Cis di Nola. Il blitz dei malviventi è scattato nel primo pomeriggio di ieri: erano circa le 15,30 quando due uomini con il volto coperto da un passamontagna hanno fatto irruzione nella filiale del Monte dei Paschi di Siena. Al momento della rapina erano presenti sei persone: quattro dipendenti tra cui il direttore dell’istituto di credito e due clienti. Subito dopo aver fatto irruzione i rapinatori hanno minacciato il direttore con un taglierino e si sono fatti consegnare dal cassiere 22.500 euro in contanti. È durato tutto pochi attimi. Sotto lo sguardo spaventato dei presenti i malviventi sono fuggiti, ad attenderli all’esterno c’era un terzo complice a bordo di un’auto con la quale si sono dileguati nelle campagne della zona di Boscofangone facendo perdere le proprie tracce. Le indagini sono affidate ai poliziotti del commissariato di Nola che hanno trovato sul posto una Fiat 500 X di colore nero: la vettura, risultata rubata, sarebbe stata utilizzata degli agenti per entrare nel Cis e lasciata sul posto al momento della fuga per cercare evidentemente di dribblare l’occhio delle telecamere di videosorveglianza. Subito è partita la caccia all’uomo: dopo il colpo alla filiale gli agenti del commissariato hanno predisposto posti di blocco in entrata e in uscita dalla città dell’ingrosso e sulle strade di accesso che portano all’Asse Mediano e all’autostrada. I poliziotti hanno anche acquisito le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza della banca per cercare di dare un nome ai volti impressi nelle immagini.

Print Friendly, PDF & Email