Nola, fondazione Hyria Novla: "La città deve essere la capitale del pensiero bruniano"

Nola, fondazione Hyria Novla: “La città deve essere la capitale del pensiero bruniano”

Un centro studi su Giordano Bruno per dare l’opportunità non solo ai giovani, ma anche ai tanti studiosi ed appassionati, di avere  materiale a disposizione per meglio conoscere ed approfondire il pensiero di uno degli uomini più complessi e discussi del mondo.  A rilanciare la proposta all’amministrazione comunale di Nola è la fondazione Hyria Novla presieduta dall’avvocato Felice Scotti all’indomani delle celebrazioni promosse dal comune per l’anniversario della morte del filosofo in sinergia con l’associazione nolana guidata da Paolino Fusco. “È necessaria un’azione culturale forte – spiega il presidente Scotti – L’istituzione di un centro bruniano rappresenterebbe per Nola una grande opportunità. Penso a tutti quei giovani che, per motivi di studio, raggiungerebbero questi luoghi apprezzandone la bellezza e facendosi ambasciatori del patrimonio nolano. Penso al prestigio di carattere anche scientifico che porterebbe un’iniziativa del genere con l’arrivo a Nola di professionisti accademici. Un discorso che come fondazione abbiamo avviato già lo scorso anno con il commissario prefettizio e che, ci auguriamo, possa essere ripreso dall’attuale amministrazione. Tra poche settimane – conclude Scotti – ci sarà il certame bruniano con la partecipazione di centinaia di ragazzi da tutta Italia a cui la fondazione ha sempre dato il proprio sostegno. Auspichiamo di intraprendere un discorso ben più articolato per portare Nola a diventare capitale del pensiero bruniano”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online