Cicciano, trovata una sistemazione per la ragazza cacciata da casa

CICCIANO (Nello Lauro) – Una giornata cominciata male e finita bene. Lieto fine per la storia di S.P., la 20enne di via Roccarainola, che ieri dopo una lite con la zia si era ritrovata in strada con tutti i suoi effetti personali ed era stata costretta a dormire in una struttura di un paese vicino grazie alla disponibilità e l’aiuto di un vicino di casa. Oggi è stata una giornata convulsa con la ragazza in attesa davanti al portone (chiuso) di casa, le tante telefonate di amici a forze dell’ordine e al primo cittadino e gli immancabili messaggi sui social network. Nel pomeriggio, dopo un primo iniziale scoramento, in tanti si sono attivati per trovare una sistemazione alla ragazza. Prima gli amici hanno cercato una stanza disponibile in qualche struttura ricettiva (quasi impossibile trovarla in questo periodo), poi è arrivato un aiuto della parrocchia ciccianese che aveva messo a disposizione una stanza e poi c’è stata la svolta definitiva: prima il sindaco Giovanni Corrado aveva individuato un locale alla Madonna degli Angeli, poi è arrivata la telefonata di un cittadino al sindaco che ha dato la disponibilità di un appartamento nella zona nord della città per i prossimi due mesi. La 20enne ha preso i suoi effetti personali ed già nella sua casa provvisoria accompagnata da un amico. Messaggi, preoccupazione e tanta solidarietà: la macchina del bene ha completato il suo percorso.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online