Coronavirus: a Napoli slittano imposte e tributi per cittadini e imprese

La Giunta del Comune di Napoli ha approvato nella tarda serata di ieri una delibera con cui si differiscono i pagamenti di imposte e tributi per cittadini e attività commerciali e produttive vista l’emergenza dovuta al coronavirus. Nello specifico, tra l’altro, per le attività produttive si differisce il pagamento della rata annuale della Cosap al 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre; il pagamento della prima rata della Tari al 16 giugno; per i fitti ad uso non abitativo di proprietà comunale si dispone l’esenzione dal canone per il periodo di chiusura disposto dal dpcm mentre per le attività che possono stare aperte si prevede il differimento della scadenza di pagamento di tre mesi senza morosità e interessi. Disposizione che vale anche per gli inquilini di alloggi di proprietà del Comune; l’esenzione del pagamento per i mercati fissi e la modifica dei termini per il versamento della tassa di soggiorno. La quota contributiva per i nidi dell’infanzia comunali per il periodo di chiusura non verrà addebitato. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email